Approfondimenti

Gdpr: vademecum sulla riforma della privacy

COSA? La disciplina sulla protezione dei dati personali subirà un significativo rinnovamento con il regolamento UE 2016/679 “relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati”, comunemente denominato GDPR (General Data Protection Regulation). QUANDO? Il suddetto regolamento (approvato il 14 aprile 2016 dal Parlamento…

Dettagli

La tutela del software come opera d’ingegno: artt. 171-bis e 174-bis della l. 633/1941

Nel nostro ordinamento, la tutela del software come opera d’ingegno è prevista dalla l. 633/1941 (cd. legge sul diritto d’autore), così come modificata dal D.lgs. 518/1992, che ha introdotto specifiche forme di tutela per i programmi informatici. Più in particolare, ai sensi dell’art. 2 co. 1 della suddetta legge sono protetti “i programmi per elaboratore,…

Dettagli

Pubblicità ingannevole e comparativa: come tutelarsi

La pubblicità ingannevole è tema di grande attualità e importanza sia per il consumatore destinatario di messaggi promozionali sia per l’impresa che pubblicizza i propri prodotti e servizi, cercando di creare messaggi di forte impatto commerciale. Il Codice di Consumo entrato in vigore con il D.Lgs 6 settembre 2005 e successivamente modificato dai D.Lgs n.…

Dettagli

La pratica commerciale: quando diventa scorretta?

Per pratica commerciale si intende qualsiasi azione, omissione, condotta, dichiarazione o comunicazione commerciale, ivi compresa la pubblicità diffusa con ogni mezzo e la commercializzazione del prodotto, che un professionista pone in essere in relazione alla promozione, alla vendita o alla fornitura di beni o di servizi ai consumatori. Attraverso le pratiche commerciali i professionisti attivano…

Dettagli

Monitoraggio della mail aziendale: il caso dell’ingegnere polacco

L’utilizzo dei nuovi mezzi di comunicazione quali mail e chat sui luoghi di lavoro pone nuovi problemi in termini di monitoraggio dei lavoratori e delle loro comunicazioni. Tali tematiche già oggetto di alcune pronunce anche a livello nazionale sono state recentemente affrontate in una importante sentenze della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo. LA…

Dettagli

Sequestro dei beni del coniuge inadempiente all’obbligo di mantenimento

In un contesto di crisi del matrimonio (separazione o divorzio) esiste una tutela per il diritto di credito del coniuge in favore del quale è prevista la corresponsione di un assegno di mantenimento da parte dell’altro coniuge? In altri termini, nel caso in cui il marito obbligato a versare un assegno mensile alla moglie (a…

Dettagli

Privacy e c.d. diritto all’oblio

Recenti novità in materia di privacy In ambito di rapporti contrattuali sia privati che pubblici, è ormai prassi accettare le condizioni del trattamento dei propri dati personali da parte di terzi; in merito a ciò, sorgono due rilevanti quesiti: con quale consapevolezza vengono sottoscritte tali condizioni? esiste davvero un “diritto alla riservatezza” dei cittadini/consumatori? In…

Dettagli

Il contratto di leasing immobiliare abitativo: vantaggi e differenze col mutuo

La Legge di Stabilità 2016 (l. 28 dicembre 2015, n. 208) ha introdotto nel nostro ordinamento l’istituto del leasing immobiliare abitativo, una particolare forma di locazione finanziaria che – nelle intenzioni del legislatore – dovrebbe affiancarsi al più “tradizionale” mutuo quale strumento utilizzato dai privati per l’acquisto della propria abitazione principale. Con tale contratto, “la…

Dettagli

Crisi d’impresa e omesso versamento dell’i.v.a.: quando il mancato versamento dell’imposta costituisce un reato?

Il reato di omesso versamento IVA previsto dall’art. 10-ter del d.lgs. n. 74/2000 punisce il soggetto che, in piena coscienza, omette di versare l’imposta sul valore aggiunto dovuta sulla base della dichiarazione annuale. Dottrina e giurisprudenza sono concordi nel definire il reato in questione come reato a dolo generico: è quindi sufficiente la coscienza e…

Dettagli

La responsabilità per danni derivati a terzi da cose in custodia: il caso del sinistro causato da cantiere stradale

Cassazione civile Sezione III, 23 giugno 2017, n. 15644 L’art. 2051 c.c. prevede espressamente che “ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito”. Il fondamento di tale responsabilità risiede nella relazione tra la persona (non solo il proprietario ma anche il semplice possessore o il…

Dettagli